Obiettivi

Riflettere sulle percezione del proprio corpo, dei suoi cambiamenti e dei conseguenti vissuti emotivi . Migliorare la capacità di condivisione e di confronto tra pari.

Materiale occorrente

Due schede di lavoro allegate: “Io e il mio corpo” e “Trasformazioni” . Fogli bianchi con pennarelli e biro.

Descrizione attività

Il lavoro si svolge in due momenti. Nel primo, il conduttore consegna a ciascuno la scheda “Io e il mio corpo” (diversa per maschi e femmine), sottolineando che verrà rispettata la libertà di tutti di condividere o meno le proprie riflessioni. Terminato il compito, si distribuisce la seconda scheda “Trasformazioni”, dando la stessa consegna della precedente. Nel secondo momento, i partecipanti vengono divisi in sottogruppi (eterogenei o omogenei per sesso a seconda della situazione che si pensa possa essere più facilitante) con l’obiettivo di confrontarsi sui temi proposti, senza necessariamente confidare agli altri i contenuti dei loro lavori. Un portavoce per sottogruppo avrà il compito di elencare in un foglio bianco i punti emersi, per riportarli  nel confronto finale in plenaria.

Io e il mio corpo + Trasformazioni – Schede

Tratto da M. Maggi – “L’affettività & la sessualità nella scuola che cambia” – Ed. Berti, 2005.

Tratto da M. Maggi – “L’affettività & la sessualità nella scuola che cambia”- Ed. Berti, 2005.